Progettazione/sviluppo, codesign, stampi e attrezzature di produzione cad-cam 2d-3d (Think 3, Visi, Modelling - Creo, Autoform "Simulator").

Reparto Progettazione stampi e attrezzature
L’obiettivo è funzionalità e competitività per realizzare il disegno e l’articolo richiesto dal cliente.
Per ottenere questo risultato, oltre a tecnici specializzati, vengono utilizzati software CAD tridimensionali che permettono di disegnare e simulare lo stampo e i particolari da stampare prima della loro produzione.
Dopo aver analizzato il disegno, si procede con l’acquisto della materia prima per i componenti che verranno montati sullo stampo finale. ll progetto, una volta terminato, viene condiviso con l’Officina che procede alle fasi necessarie per l’esecuzione dello stampo. Attraverso la programmazione CAM si ottimizzano le lavorazioni successive intervenendo con eventuali migliorie.
Dopo una serie di passaggi (tra cui fresatura CNC, foratura con trapano, rettifica ed elettroerosione) si eseguono alcuni trattamenti termici in base alle specifiche tecniche richieste dal cliente per il buon funzionamento dello stampo.
Elemento fondamentale è scegliere i materiali più adatti alla funzionalità dello stampo e dello stampaggio. Lo stampo, infatti, una volta assemblato, deve garantire negli anni la produzione di quantità mantenendo allo stesso tempo la garanzia di durata dello stampo stesso.

“La collaborazione aperta e continua con il reparto stampaggio permette interventi tecnici immediati per il miglioramento della funzionalità dello stampo”.



Reparto Programmazione-Produzione
Dopo l’inserimento degli ordini da parte del personale addetto, si preparano cicli e distinte base per la pianificazione del lavoro e l’organizzazione della produzione. Le esigenze dei clienti sono orientate sempre più verso tempistiche rapide di consegna, qualità e documentazione legata agli articoli prodotti. Ciò soprattutto per settori come l’automotive in cui la qualità - del prodotto e del servizio - è un aspetto fondamentale e imprescindibile.
Per esaudire tutte queste richieste, tutti gli operatori sono formati e certificati o dalla stessa azienda o da enti esterni. In particolare, i saldatori sono certificati sia con l’ente italiano della saldatura che l’ente tedesco. Questo per riuscire ad essere sempre più efficaci e competitivi su certi prodotti e mercati, come quello automobilistico e ferroviario che, proprio in Germania, ha visto la STA 2000 sviluppare un importante commercio.

“La qualità è l’obiettivo primario: tecnici, responsabili e collaboratori periodicamente effettuano riunioni e verifiche di conformità dei pezzi. Ogni problematica viene discussa e risolta con specialisti e con il cliente”.